IT | ENG
CSQ iqnet

PAGO QUEL CHE CONSUMO: per i condomini arriva l'obbligo della contabilizzazione del calore

03 marzo 2016 - Dal 31 dicembre 2016 entrerà in vigore l'obbligo di dotare gli impianti con riscaldamento centralizzato di dispositivi per la contabilizzazione del calore, oltre alla installazione di valvole termostatiche sui singoli radiatori esistenti.

Grazie alla contabilizzazione individuale del calore, ogni proprietario o inquilino potrà pagare l’energia effettivamente consumata nel suo appartamento, abbandonando la classica ripartizione delle spese per il riscaldamento secondo i millesimi di proprietà

A questa dovrà affiancarsi la termoregolazione, che permette di impostare autonomamente la temperatura desiderata in ogni locale, grazie alle valvole termostatiche.

Il decreto legislativo 102/2014 ha come obiettivo quello di far pagare agli inquilini l’energia effettivamente utilizzata in tutti gli edifici con più appartamenti serviti da un’unica centrale termica.

L’obbligo scatterà dal primo gennaio 2017 per milioni di appartamenti in tutta Italia, con multe tra 500 e 2.500 euro a carico dei condomini inadempienti.

Il nostro consiglio  è quello di  prevedere non solo l’installazione dei ripartitori sui caloriferi, ma anche il cambio della caldaia con una a condensazione, sfruttando così la detrazione fiscale del 65% valida fino alla fine del 2016.

Poi, dal 2017, si passerà a un vantaggio fiscale più esiguo (il 36%), salvo proroghe dell’ultima ora. Con un intervento combinato di questo tipo, il risparmio energetico per il riscaldamento, a livello di condominio, dovrebbe attestarsi sul 30-40% rispetto alla situazione di partenza, fermandosi al 15-20% con la sola contabilizzazione e termoregolazione.

Molti amministratori di condominio credono che il tempo non manchi, per uniformare gli impianti centralizzati di riscaldamento alla normativa europea. In realtà sarebbe bene affrettarsi, perché la scadenza del 31 dicembre 2016 è più vicina di quanto si potrebbe immaginare. Considerando, infatti, che i lavori vanno eseguiti nei mesi in cui le caldaie sono spente (occorre svuotare d’acqua l’intero impianto e smontare i caloriferi), resta solamente un’estate per rispettare il termine.

I nostri tecnici sono a disposizione per richieste di preventivi e consulenze tecniche relative a dispositivi per la contabilizzazione del calore e valvole termostatiche.

Archivio newsTorna in home page