IT | ENG
CSQ iqnet

Valvole termostatiche per la termoregolazione obbligatorie da gennaio 2017

21 ottobre 2016 - Con l’arrivo dell’inverno gli impianti di riscaldamento condominiali stanno per entrare in funzione e molti inquilini dovranno dotare i propri termosifoni di valvole termostatiche, che devono essere applicate d’obbligo sui radiatori dei condomìni con riscaldamento centralizzato per rispettare la norma nazionale (d.lgs. 102/2014 e correttivo 141/2016).

 

Contabilizzazione del calore cos’è e come funziona?

La contabilizzazione del calore è il meccanismo che consente in presenza di una caldaia centralizzata istallata nel condomino, di calcolare i consumi e gestire in maniera autonoma l’impianto di riscaldamento e di acqua nella propria casa.

Ogni condomino, pertanto, attraverso l’installazione di particolari dispostivi quali valvole termostatiche e sensori di temperatura, ha la possibilità di utilizzare il riscaldamento a proprio piacimento, senza alcuna limitazioni di orari o temperatura. Questo significa che può scegliere quando accendere o spegnere il riscaldamento, aumentare o diminuire la temperatura interna entro i limiti di legge, ossia 20 gradi di media.

La caldaia rimane sempre una centralizzata per tutto il condomino ma ciascun condòmino ha piena libertà di utilizzo del calore e della temperatura, ma ancora più importante paga solo la quantità di calore effettivamente consumato.

 

Chi deve adeguarsi alla normativa? 

I condomini soggetti alla nuova normativa sulla contabilizzazione del calore sono tutti quei condomini con caldaia centralizzata, il cui impianto sia a distribuzione verticale e costruito fino agli anni '80,  sul quale si dovrà intervenire con una contabilizzazione indiretta, e quelli con distribuzione ad anello, costruiti a partire dagli anni '90. 

 

Sanzioni 2017

La scadenza ultima per l'adeguamento, è fissato per tutte le Regioni al 31 dicembre 2016 e solo dal 1° gennaio 2017, scatteranno pesanti sanzioni per gli edifici interessati dal decreto, la cui contabilizzazione individuale del calore non sarà operativa a tutti gli effetti, per cui non basterà aver effettuato un progetto o una delibera dell’Assemblea condominiale sull’avvio dei lavori, per evitare la multa. Le sanzioni contabilizzazione calore 2017 vanno da 500 a 2500 euro sia per il condomino che per il condominio.

 

fonte www.guidafisco.it

Archivio newsTorna in home page